Booking e Info +39 0784 39303 Orari: Lun/Ven: ore 9:00/19:00, Sab: ore 9:00/13:00 Richiamami

Portale Sardegna
Torna alla Home
La Sardegna proposta da chi la vive!
Iscriviti alla newsletter e risparmia 20€ extra

Guida vacanze Cala Gonone

  • Guida vacanze Cala Gonone
  • Guida vacanze Cala Gonone
  • Guida vacanze Cala Gonone
  • Guida vacanze Cala Gonone
  • Guida vacanze Cala Gonone

Nel cuore del Golfo di Orosei, sulla costa orientale della Sardegna, a 9 chilometri da Dorgali, di cui è frazione, e a 25 da Orosei, ai piedi del Monte Bardia bagnato dall’azzurro Mar Tirreno c’è il bel villaggio di Cala Gonone. Si affaccia sul mare con un piccolo e suggestivo porto turistico, al centro di una delle coste più selvagge e incontaminate dell’isola. Il territorio di Cala Gonone riesce a far sposare con dolcezza e passione due ambienti molto diversi: il mare e le montagne.

Vacanze in Sardegna
a Cala Gonone

Eventi

Il jazz qui è di casa fin dal 1988 quando venne organizzato il primo Cala Gonone Jazz Festival. Ogni anno artisti internazionali e locali invadono questo piccolo angolo di paradiso animandolo con le note suadenti e originali della musica dell’anima.

Escursioni

Escursioni a piedi. La natura è la vostra passione? Bene , perché qui avrete la possibilità di vivere esperienze uniche immersi nel verde tra le montagne della provincia di Nuoro. Non perdetevi le emozionanti escursioni guidate e non presso il villaggio nuragico di Tiscali, il canyon di Su Gorroppu o in una delle meravigliose spiagge di Cala Luna, Sisine, Goloritzè, Mariuolu, Fuili, Briola. Luoghi unici dove vi troverete ammaliati dallo splendore degli scenari selvaggi e incontaminati. Escursioni in bicicletta.  Gli itinerari per le mountain bike qui a Cala Gonone sono molteplici e tutti di una bellezza unica grazie ai sentieri che si snodano ai piedi dei monti calcarei coperti di fitte foreste e tra valli fertili dove si coltivano le viti e gli olivi. Le destinazioni sono diverse: si può giungere in affascinanti calette come Cala Luna, o attraversare monumenti archeologici e gole profonde e misteriose. Qui tutti i dettagli: http://www.calagononeonline.com/it/cose-da-fare/mountain-bike.html Escursioni in barca. Scoprite le bellezza della costa orientale della Sardegna con gite giornaliere sui barconi. Le spiagge di Cala Luna, Cala Sisine, Cala Mariolu e Cala Goloritzè si possono raggiungere solo via mare o con lunghe escursioni a piedi. Durante la gita si potranno ammirare pareti rocciose a strapiombo sul mare, acque celesti e turchesi che bagnano piccole spiagge incontaminate e selvagge, alcune completamente solitarie, altre più affollate. Si effettuano diverse soste in cui è consentito scendere dalla barca per vivere appieno la magia posseduta da queste perle di rara bellezza. Oltre alle calette si visita anche la grotta del Bue Marino, habitat naturale della foca monaca ormai estinta a causa della presenza massiccia dell’uomo. Se preferite essere indipendenti vi è la possibilità di noleggiare dei gommoni o motonavi per trascorrere la vostra giornata in piena libertà.

Diving

Chi ama scoprire e avventurarsi per i fondali marini ha la possibilità di praticare tale attività in uno dei centri diving presenti a Cala Gonone, i quali oltre a organizzare immersioni guidate alla scoperta della flora e della fauna subacquea, danno la possibilità di frequentare dei corsi professionali per conseguire il brevetto.

Arrampicata

Cala Gonone è una meta ideale per gli appassionati dell’alpinismo e del free climbing. Grazie a un clima mite è possibile realizzare suggestivi percorsi su per alte pareti rocciose in ogni periodo dell’anno. Per un elenco completo dei tratti più interessanti e affascinanti vi rimandiamo qui: http://www.calagononeonline.com/it/cose-da-fare/arrampicata.html.

La grotta di Ispinigoli

La grotta di IspinigoliSi raggiunge in automobile, percorrendo la strada che porta nella località omonima, poco dopo l'uscita di Dorgali. È famosa per la più lunga stalagmite di tutta Europa: è alta 38 metri. Oltre a quest’ultima, la grotta merita un’approfondita visita in quanto possiede una conformazione veramente straordinaria. Tutt’attorno alle pareti, infatti, vi sono a grandi colonne che si contrappongono a piccole stalagmiti e numerose concrezioni ondulate dai colori chiari e scuri. Un’ulteriore particolarità sta nell’abisso delle vergini, una profonda e stratta grotta, accessibile solo agli speleologi, che mette in comunicazione le diramazioni sotterranee per ben 12 chilometri in cui si ramificano ruscelli e piccole cascate. In passato veniva utilizzata come rifugio e al suo interno sono stati ritrovati alcuni resti umani di ridotte dimensioni, anelli, monili e simboli solari che si pensa siano legati a un pozzo sacrificale fenicio presente all’interno. Per visitarla si devono percorrere circa 280 gradini.

Grotta del Bue Marino

Grotta del Bue MarinoÈ chiamata in tale modo perché un tempo era dimora della foca monaca, ormai estinta a causa della presenza massiccia dell’uomo lungo la costa orientale. È costituita da due ramificazioni. L’unico settore visitabile è il ramo sud, percorribile grazie a sentieri attrezzati e illuminati per circa 900 metri. È formato da una grande galleria caratterizzata dalla presenza del mare e da decine di numerosi laghetti d'acqua dolce collegati da fiumi sotterranei con piccole spiagge sabbiose sulle sponde. Si possono vedere stalattiti e stalagmiti chiare e scure, illuminate dai raggi del sole che penetrano all0interno della grotta. Lo spettacolo più grande è dato da un grande lago salato dalle acque chiare e celesti grande quasi un chilometro. Ma, non sono sa meno alcuni disegni incisi sulla roccia di figure danzanti che risalgono al neolitico. Il settore nord, invece, non si può visitare poiché è divenuto fossile a causa della cessata attività carsica al suo interno. La visita dura 30 minuti e si conclude nella Spiaggia delle Foche, luogo in cui anni fa la foca monaca partoriva i propri piccoli.

Cala Osalla

Si trova a 11 chilometri a nord di Cala Gonone. È detta anche la spiaggia dei Gigli per la presenza dei tipici fiori bianchi che crescono sull'arenile fatto di sabbia dorata e fine. Alle spalle, oltre le dune di sabbia e la verde macchia mediterranea, vi è un piccolo stagno abitato da diverse specie di volatili. Sul lato nord, in cima a un promontorio, sorge un antico nuraghe che dona al paesaggio un’atmosfera unica e particolare. È raggiungibile tramite una comoda strada asfaltata percorribile in auto, in bicicletta o a cavallo. Sono presenti un bar e un agriturismo.

Cala Sisine

Cala SisineÈ raggiungibile a piedi, in fuoristrada o a cavallo attraverso un sentiero sterrato che termina a poco meno di due chilometri dal mare. Da qui si procede per circa mezz’ora di camminata e si giunge alla spiaggia, dove è presente un comodo punto ristoro. È immersa nel verde di un bosco secolare di lecci, la sua sabbia è bianca e di granelli grossi e lisci. Il mare azzurro e limpido, sempre calmo. Ci si può arrivare anche via mare, con gite organizzate o noleggiando gommoni,

Cala Mariuolu

Una bellezza che non ha paragoni. Chiunque può restare incantano dai colori del mare e dalla limpidezza delle sue acque. La sabbia è fine e candida con fondali veramente particolari. Dietro al suo nome c’è una simpatica storiella legata alla presenza della foca monaca, oramai estinta. Questa spiaggia in passato era frequentata dai pescatori ponzesi che usavano lasciare le nasse e le reti con i pesci pescati sulle rocce. Arrivava la foca che ‘rubava’ il pesce. Mariuolu significa in dialetto campano proprio ladro! I sardi, però, la chiamarono Ispuligidinie perché i colori e la forma dei ciottoli di sabbia ricordano appunto i fiocchi di neve. È circondata da una fitta vegetazione di macchia mediterranea dove nidificano alcune specie di uccelli marini, come gabbiani, falco pellegrino, aquile reali, falco della regina e addirittura l’avvoltoio grifone.

Cala Luna

Cala LunaRaggiungibile in barca o con una camminata di media difficoltà attraverso rocce e fitti boschi. Ha un’estensione di poco meno di un chilometro, con sabbia dai riflessi dorati mediamente fine. Si caratterizza per possedere un mare spettacolare dai colori vivi e luminosi tendenti al blu e al celeste che contrasta con il verde, il rosa e il bianco degli oleandri che la circondano. Tra la vegetazione e la spiaggia è presente un piccolo laghetto di acqua dolce. Il fondale è basso e adatto ai bagni dei bambini, ottimo da scoprire ed esplorare. A nord ci sono ripide pareti rocciose con sei ampie e ombrose grotte.

Cala Biriola

Cala BiriolaSi trova subito dopo Cala Sisine. Si può raggiunge via mare tramite i servizi appositi che organizzano gite giornaliere sui barconi o noleggiando gommoni in uno dei tanti centri appositi. Se si preferisce il trekking, vi è un percorso che parte dall'altipiano del Golgo a Baunei. È un piccolo angolo di paradiso circondato dai boschi e da un mare stupendo. La natura ha creato nel corso degli millenni un piccolo arco roccioso sul mare.

Cala Cartoe

È una lunga spiaggia incastonata tra due promontori che la proteggono dai venti e dalle correnti, è attraversata da un fiumiciattolo che crea un piccolo lago. Si raggiunge percorrendo una strada asfaltata panoramica con l’ultimo tratto sterrato, dista solo 10 chilometri da Cala Gonone. Non sono presenti costruzioni ed edifici ma solo natura pura e selvaggia incorniciata da secolari querce che permettono di ripararsi dal sole e dall’afa estiva.

Cala Goloritzè

Cala Goloritzà¨Splendida e unica grazie a una costa rocciosa in cui la natura ha creato un grande arco calcareo sul mare azzurro e celeste. In cima al promontorio che la circonda sorge l'Aguglia, un monolite calcareo alto circa 100 metri. È considerata Monumento Naturale della Sardegna con un Decreto Regionale. Il suo fondale è trasparente e alquanto profondo, circa 30 metri, l’acqua rimane leggermente più fresca rispetto alle altre calette, mentre la sabbia è bianca e costituita da tanti piccoli sassolini. Si può raggiungere via terra, attraverso un sentiero faticoso ma di indiscutibile bellezza, e via mare, lasciando le imbarcazioni ad almeno 300 metri dalla riva in modo da preservare la sua preziosa spiaggia, dalla quale è vietato anche prendere un solo sasso.

Cala Fuili

Cala FuiliDopo Cala Gonone una stradina asfaltata che costeggia il mare azzurro si interrompe e termina un po’ all’improvviso per lasciare spazio a una lunga scalinata di pietra ai cui piedi sorge la bella Cala Fuili di ciottoli chiari e scuri bagnati da acque spettacolari. Il fondale in alcuni tratti risulta profondo ed è perfetto per gli chi ama fare lunghi bagni esplorando con maschera e boccaglio i segreti del mondo sottomarino. Alle sue spalle presente una fitta e ombrosa vegetazione. Non vi è alcun tipo di servizio, ma solo alcuni punti di ristoro sulla strada che giunge alla cala.