Booking e Info +39 0784 39303 Orari: Lun/Ven: ore 9:00/19:00, Sab: ore 9:00/13:00 Richiamami

Portale Sardegna
Torna alla Home
La Sardegna proposta da chi la vive!
Iscriviti alla newsletter e risparmia 20€ extra

Guida vacanze Palau

A due passi dalla Costa Smeralda, nella regione storica della Gallura, tra insenature e rocce modellate dal vento, lunghe spiagge bianche e piccole calette nascoste, bagnate da un mare turchese e limpido, sorge Palau, una cittadina sempre in movimento, allegra, piena di vita. In grado di offrire ai suoi turisti e viaggiatori scenari e paesaggi mozzafiato uniti a tutta una serie di servizi adatti a ogni desiderio ed esigenza.

Vacanze in Sardegna
a Palau

Eventi

A fine estate, di solito nel mese di settembre, la cittadina di Palau ospita un importante festival internazionale dedicato all’arte, alla musica e alla letteratura dal titolo Isole che Parlano. Il festival è per adulti e per bambini, per questi ultimi ogni anno, infatti, vengono organizzati laboratori e spettacoli ad hoc divisi per fasce d’età. http://www.isolecheparlano.it/ 

Tomba dei giganti Li Mizzani

È una tomba abbastanza piccola a cui si giunge percorrendo la S.S. 133 da Palau in direzione Santa Teresa di Gallura. Si può lasciare l’automobile in uno spiazzo nel quale vi è un cancello di legno a cui si accede all’area archeologica. Il monumento sorge su un breve pianoro ai piedi del Monte Canu, a pochi km dal mare, nel nord della Gallura. La camera funeraria, lunga 7,25 m, e la parte inferiore dell'esedra (una semicupola) sono costruite secondo la tecnica a filari, mentre la parte superiore è costituita da lastre ortostati, ovvero dei blocchi di pietra rettangolari infissi a coltello nel terreno il cui scopo è contenere e sostenere le lastre di copertura. Tali lastre, ne sono rimaste sette, si legano sulla muratura a filari permettendo che questa sporga nella parte anteriore e formi uno zoccolo a mo’ di sedile, destinato ad accogliere le offerte. Al centro dell'esedra vi è una stele monolitica centinata, alta 2,80 m e larga 1,55 m. La sua particolarità sta nel fatto che il bordo del portello è smussato verso l'interno e non all’esterno, come tutte le strutture di questo tipo. Ciò fa presupporre che la stele sia stata eretta al contrario. I materiali ritrovati nei pressi della tomba, tegami, olle, vasi con cordoni plastici applicati e tazze carenate, risalgono al Bronzo recente.

 

Escursioni

Escursioni in barca al Parco Nazionale arcipelago della Maddalena. Il mare e la natura sono la vostra passione? Allora una gita giornaliera, su barche e barconi, alla scoperta dello splendido arcipelago della Maddalena è proprio ciò che fa per voi. Si estende per quasi 180 chilometri e comprende circa 60 isole, tra cui Spargi, Budelli, Razzoli, Spargiotto, Barrettini, Mortorio, Nibani e l’isola di Caprera, in cui si può ammirare e visitare la casa di Giuseppe Garibaldi. La Maddalena e Caprera sono le uniche abitate, le altre sono completamente allo stato selvaggio e scegliendo di realizzare un escursione organizzata o noleggiando una barca o un gommone in uno dei molteplici centri appositi avrete la possibilità di scoprire dei luoghi magici, perfetti per chi ama stare realmente a contatto con la natura ed è sempre in cerca di emozioni e sensazioni speciali, per chi ama la pace, il rumore del vento e del mare e i suoni dei gabbiani.

 

Capo d'Orso

È un grande masso di granito, risalente al tardo paleozoico,quindi fra 340 e 250 milioni di anni fa, scolpito ed eroso dagli agenti atmosferici che gli hanno dato una forma alquanto particolare facendolo assomigliare a un orso seduto sulle zampe posteriori. Si trova su una collina e si giunge ad esso attraverso un sentiero panoramico circondato da una fitta vegetazione di macchia mediterranea. La roccia era conosciuta fin dai tempi antichi, ed essendo posizionata su un promontorio a picco sul mare alto 122 m, era facilmente identificabile anche dal lontano e fungeva da punto di riferimento per i navigatori. Dalla cima di Capo d’Orso è possibile godere di una spettacolare e suggestiva vista sull’arcipelago di La Maddalena. L’accesso alla roccia dell’orso è libero. 

Mangiare in Sardegna

È il pesce il re della cucina dei diversi ristoranti di Palau specializzati appunto in pietanze realizzate con i prodotti del mare. Tra questi vi segnaliamo C’era una volta, in piazza del Molo, con vista panoramica su Porto Rafael, Il Pirata in via Palau Vecchia, il CuCumiao, che oltre al pesce propone delle ottime bistecche, sulla strada statale 125.